Martedì 22 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento 23:36
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Crisi, in aumento i sequestri di oro e argento. Arresti in crescita del 200% rispetto al 2012
Sono più di 179 i kg di oro e di argento sequestrati dalla Guardia di Finanza da inizio anno, con un aumento pari a più dell'86% se paragonato allo stesso periodo del 2012.

Si contano 86 responsabili di traffico sia di metalli preziosi che di ricettazione che sono stati denunciati nelle operazioni condotte attraverso indagini sul territorio, ma anche ispezioni antiriciclaggio agli operatori del settore e a seguire controlli ai valichi di frontiera.

52 arrestati, più del 200% in più rispetto al 2012.

Anche le indagini antiusura sono aumentate del 40% rispetto al 2012.

In 266 operazioni sequestrati patrimoni accumulati in modo illecito per 167.000.000 di euro,oltre il 1500% rispetto al 2012, denunciando 248 usurai, di cui 49 tratti in arresto.

"Le indagini - spiegano le fiamme gialle - segnalano un'evoluzione del fenomeno a favore di una dimensione più associativa, con sodalizi criminali che danno luogo, in alcuni casi, a vere e proprie 'strutture societarie' esercitando attivita' finanziaria abusiva ed usuraria nei confronti di commercianti, piccoli imprenditori ed artigiani. La crisi economica, che ha ridotto il potere di acquisto e le possibilità di accesso al credito di famiglie ed imprese, rappresenta uno dei motivi per cui talvolta le categorie più disagiate preferiscono vendere il proprio oro ed argento per soddisfare il bisogno di liquidità immediato o rivolgersi a canali 'diversi' dal sistema bancario''.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi