Martedì 20 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento 18:51
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


#unlibroèunlibro. Libri & Conflitti sostiene e diffonde la campagna web sull'Iva degli ebook
#unlibroeunlibro. Molta confusione all'inizio su questo hashtag che sembrava avesse privato la "e" del suo dignitoso e azzecatissimo accento. Ma oggi pare che sia stabilita la giusta paternità e non c'è alcun dubbio. Per la campagna web sull'Iva degli e-book l'hashtag da far entrare in tendenza è #unlibroèunlibro.

Di quale campagna si tratta? L'obiettivo è equiparare l'Iva sugli ebook. A chiederlo è l'AIE ed è una campagna partita da diversi giorni che si è divulgata grazie al buzz sui social. A essere coinvolti editori, autori e lettori.

Oggi il regime Iva dei libri cartacei è pari al 4%, quello dei libri digitali, invece, è del 22%. 

A quanto par ei dati raccontnano che la lettura digitale sia in crescita: "in Italia nel 2013 gli e-reader acquistati sono stati 2,4 milioni (+34,2%), i tablet 6,3 milioni (+65,7%) e gli smartphone 26,2 milioni (+43%) e ad essere in crescita è anche il tempo che gli italiani passano in loro compagnia".

La via digitale intercetta tutti i possibili lettori, considerando un contesto in cui sono solo 4 italiani su 10 (il 43%) a leggere almeno un libro l’anno.

"Intanto su Facebook, Twitter e Instagram sono in diffusione l’hashtag #unlibroèunlibro e i selfie con il pollice verso, simbolo della campagna proprio a simbolizzare la volontà di abbassare l’Iva degli ebook mettendola in pari con quella dei libri di carta." Contribuite cliaccando qui e seguendo le istruzioni.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi