Mercoledì 24 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento 14:41
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Roma, sulla casa continua il braccio di ferro alla Montagnola. Occupato l'VIII Municipio

I movimenti per la casa non mollano. Da ieri sera hanno occupato l'aula consigliare dell'VIII Municipio a Roma. Si tratta di duecento persone, nella gran parte migranti, gli stessi che due giorni fa sono stati cacciati dall'edificio ex-Istat della Montagnola. Uno sgombero eseguito con la mano pesante dalla polizia, e che ha provocato sei feriti tra gli occupanti.
Il Municipio, presieduto da Andrea Catarci, dopo i concitati momenti dell'intervento della polizia ha organizzato un incontro, che non ha portato a nulla. Da qui la decisione dei movimenti di tornare all'offensiva entrando direttamente nei locali di via Benedetto Croce dove ha sede l'organismo amministrativo del Comune di Roma. I rappresentanti degli occupanti hanno richiesto un incontro con i responsabili amministrativi.

Tra i primi a sostenere l'iniziativa alcuni militanti del Prc del circolo Che Guevara, e alcuni rappresentanti della segreteria della Federazione di Roma. "Parlare di interruzione di pubblico servizio di fronte a una protesta pacifica è una assurdità - sottolinea Claudio Ursella, segretario del Prc di Roma -. Il problema della casa a Roma è reale e sta esplodendo. Chiunque dice di voler governare questa città deve affrontare questo nodo. Ma fino ad oggi non si è visto granché. Anzi, proprio ieri sono state date caserme alla polizia invece che case a chi ne ha bisogno".   

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi