Giovedì 25 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento 18:26
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Roma, sfratto violento della polizia. Non conta la precarietà delle condizioni di salute. La denuncia di Usb: "E' guerra contro i poveri". Il video
Dopo ore di resistenza, Bruna e la sua famiglia sono stati sfrattati dalla loro abitazione di via Sant’Ilario dello Ionio 15/17 a Roma: il reparto mobile della Polizia ha fatto irruzione nell’appartamento dove la signora, insieme agli inquilini resistenti ed all’AS.I.A./USB, si era barricata dal primo mattino per opporsi allo sfratto.

Ora Bruna, che peraltro versa in precarie condizioni di salute, è letteralmente in mezzo ad una strada insieme alla sua famiglia, dopo aver pagato per anni un canone di locazione fuori dei termini di legge per un appartamento di edilizia agevolata dei Piani di Zona.

Qui le drammatiche riprese dello sfratto

Portato via di peso dalla Polizia, Angelo Fascetti, dell’esecutivo nazionale USB, ha così commentato lo sfratto: “È questo è il modo ripristinare la legalità secondo Tronca e Zingaretti? A noi sembra invece una guerra contro i poveri, che vengono prima beffati e poi mazziati. Contro questi soprusi chiamiamo tutte e tutti in piazza a Roma sabato 19 marzo, al corteo ROMA NON SI VENDE, per dire basta alla politica dell’indifferenza e per riaffermare che la casa è un diritto fondamentale”, ha concluso Fascetti.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi