Martedì 15 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento 16:48
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
No Tav, la Cassazione annulla le misure restrittive contro Dosio e Tapparo. Prc: "La procura si faccia un esame di coscienza"
Sono state cancellate dalla Cassazione le misure restrittive a carico di Nicoletta Dosio, la 'pasionaria' No Tav. Gli arresti domiciliari, decisi dalla Procura di Torino, erano del tutto mancanti di fondamento giuridico, detto in altre parole erano una misura arbitraria, vessatoria, priva di qualsiasi ragion d’essere. La Corte di Cassazione ha provveduto anche ad annullare le varie ordinanze applicative delle varie misure restrittive poste a carico di Nicoletta e di Fulvio Tapparo, altro attivista NoTav.
"La disobbedienza di Nicoletta portata avanti in questi mesi sottraendosi a misure restrittive illegittime - la sua “evasione” dichiarata, esibita - ha sortito - commenta Ezio Locatelli, segretario del Prc di Torino - un risultato importante: la demistificazione e l’annullamento di provvedimenti intimidatori rivolti contro la lotta portata avanti dal movimento NoTav in Val Susa . La Procura di Torino si faccia un esame di coscienza sulla linea di condotta repressiva portata avanti in tutti questi anni nei confronti del movimento Notav. Da oggi Nicoletta è a tutti gli effetti libera. Come Rifondazione Comunista gioiamo di un risultato che da rinnovata forza alla lotta contro la linea di AV Torino Lione, uno spreco colossale di denaro pubblico per un’opera inutile".
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi