Domenica 22 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento 11:53
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Lotto Marzo, la "Casa delle donne per non subire violenza" aderisce allo sciopero delle donne
La "Casa delle donne per non subire violenza" di Bologna aderisce allo sciopero delle donne, indetto dal movimento "Nonunadimeno" e dall'associazione nazionale dei centri antiviolenza DiRe, chiudendo per un giorno il centro di ascolto e intervento di via dell'Oro 3. Lo fa "per continuare la sua lotta a fianco delle donne" e partecipando dalle 9.30 in piazza Maggiore -sempre a Bologna- alle attivita' proposte dall'assemblea bolognese 'Nonunadimeno' di cui fa parte.

Tra le 'parole d'orine' anche il "no all'istituzionalizzazione dei Centri antiviolenza". Ma soprattutto si vuole un 8 marzo di lotta per smontare "una mistificazione buonista della condizione delle donne nel nostro e in tanti paesi del mondo: basta mimose, occorrono cambiamenti concreti contro la cultura patriarcale". E qui si inserisce anche il pressing per un "Piano femminista contro la violenza". L'adesione della Casa delle donne non sara' un fatto isolato: il sindacato di base Sgb assicura che in tante incroceranno le braccia "in aeroporto, in ferrovia, nelle scuole e negli asili nido, negli uffici amministrativi e nell'industria, in Hera, nelle coop sociali, in Acer, in Fiera, in Cup, negli ospedali, nella polizia municipale e nel trasporto locale". Tper, ad esempio, avvisa di nuovo che, dopodomani dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio, il servizio bus puo' non essere garantito. Sgb da' appuntamento alle "donne di classe" alle 8.30 sotto le Due torri per un corteo che, passando da Confindustria, si unira' al presidio di piazza Maggiore.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi