Giovedì 23 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento 08:15
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Diritto allo studio, arriva la stangata del caro-affitti per gli studenti fuori sede. Link: "Mancano del tutto le politiche pubbliche"
Non è solo il numero chiuso e il taglio delle risorse ad ostacolare il d iritto allo studio nelle università italiane. C'è anche il caro-affitti. Per il terzo anno consecutivo aumentano gli affitti a carico degli studenti fuori-sede che raggiungono in molte città costi proibitivi tali da costringere tantissimi ad enormi sacrifici o ad abbandonare gli studi.

Secondo il rapporto di Immobiliare.it, ripreso in una nota da "Link", gli affitti aumentano mediamente del 4% rispetto allo scorso anno per una media di 416 euro al mese per una singola e 302 euro al mese per una doppia. I prezzi salgono però alle stelle nelle grandi città, raggiungendo cifre davvero proibitive: a Milano per una singola servono 518 euro al mese e a Roma 439, prezzi che però possono superare anche i 600 euro se ci si vuole avvicinare al centro o alle zone universitarie.

"Non esistono politiche pubbliche per agevolare gli studenti universitari le case proposte sono spesso fatiscenti e i contratti sono inadeguati rispetto alle nostre esigenze.” dichiara Andrea Torti, coordinatore Nazionale di Link - Coordinamento Universitario, che continua: “Con la campagna ALL IN per il diritto allo studio, proposta supportata da migliaia di firme, abbiamo rivendicato anche il diritto alla residenzialità”

“Il contratto 4+4 del mercato libero non ci tutela, i comuni devono ridurre TASI, TARI e le altre tasse sulla casa per incentivare i locatori che propongono contratti a canone calmierato per gli studenti. Deve essere inoltre potenziata la residenzialità pubblica, adeguando le residenze universitarie all’ammontare degli studenti aventi diritto di posto alloggio, attraverso la costruzione di nuove strutture e la conversione degli immobili in disuso. E’ inaccettabile che ogni anno migliaia di studenti idonei a borsa di studio e alloggio rimangano senza un tetto per la mancanza di soldi e strutture!”

Clicca qui per leggere la controguida all’abitare di Link - Coordinamento Universitario per avere un primo supporto.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi