Martedì 01 Dicembre 2020 - Ultimo aggiornamento 06:41
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Morte di Stephen Hawking, Prc: "Uncompagno che non si faceva abbindolare né dal fondamentalismo religioso né da quello capitalistico"
Stephen Hawking non è stato soltanto un grande scienziato ma per tutta la vita un compagno e un intellettuale socialmente impegnato. Si autodefiniva socialista e ateo, difendeva il servizio sanitario pubblico e universale.
In queste ore, mentre si moltiplicano omaggi e rievocazioni, va ricordato il suo monito: " Non dobbiamo avere paura dei robot ma del capitalismo“. Hawking spiegò molto bene quanto nel tempo presente sia necessaria un'alternativa socialista al capitalismo neoliberista: "Se le macchine finiranno per produrre tutto quello di cui abbiamo bisogno, il risultato dipenderà da come le cose verranno distribuite. Tutti potranno godere di una vita serena nel tempo libero, se la ricchezza prodotta dalla macchina verrà condivisa, o la maggior parte delle persone si ritroveranno miseramente in povertà se la lobby dei proprietari delle macchine si batteranno contro la redistribuzione della ricchezza. Finora, la tendenza sembra essere verso la seconda opzione, con la tecnologia che sta creando crescente disuguaglianza".

"Un genio come Stephen Hawking - ricorda il segretario del Prc Maurizio Acerbo in una nota  - non si faceva abbindolare nè dal fondamentalismo religioso nè da quello del capitalismo. Rendiamo omaggio a una persona meravigliosa che ha servito l'umanità".
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi