Mercoledì 19 Dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento 21:34
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Marino (Rm), nasce una biblioteca comunale, scusate se è poco. Le donazioni sono tutte di rilievo
Il 6 ottobre, sabato, alle ore 17.00, l’associazione Acab, in buona compagnia di numerose altre associazioni sociali e culturali delle frazioni di Marino (Rm), consegnerà ai cittadini, in primo luogo ai giovani e giovanissimi, BiblioPop “G. Rosati”. E’ e sarà una biblioteca pubblica e gratuita. Grazie sooprattutto al volontariato di numerosi compagni e amici e di numerosi operatori economici e singoli cittadini che ci sostengono con piccole indispensabili donazioni che hanno reso reale questa sede in via Ugo Bassi a S. Maria delle Mole.

BiblioPop, ricordiamo nasce dalle donazioni di due importanti fondi librari, come quello di Raffaello Lello Raffo, dirigente nazionale della FIOM che ha donato al PCI affinchè lo mettese a disposizione della diffusione culturale gratuita la propria personale raccolta di libri di arte, di economia, di politica e di filosofia; e dopo altre numerose donazioni come quella della compianta prof. Barbara Giannoli e del compianto Renato Arioli, il secondo fondo, quello di Maurizio Musolino, che con modalità analoga ha consegnato al PCI con finalità di utilizzo pubblico, per studio e formazione, la propria raccolta libraria ricca di volumi sulle questioni internazionali – e segnatamente della questione palestinese - e altri testi di politica, di cultura, di filosofia.

"BiblioPop, verosimilmente, se ne saremo capaci, si orienterà senza dubbio a mettere a disposizione di cittadini e di giovani e meno giovani le migliaia di volumi con l’azione del prestito - si legge in una nota - ovvero, con la possibilità di lettura in sede o nel parco adiacente la ex chiesetta che ospita BiblioPop e che è ugualmente gestito da Acab. Proprio nello spirito della attività professionale e sociale di cui è stata portatrice la prof. Giselda Rosati a cui è intitolata BiblioPop".

Nei piani e programmi di BiblioPop, sia per la presenza delle altre associazioni, sia per una spinta ad offrire attività, ci saranno cicli di seminari, letture e piccole performance, spettacoli compatibili con gli spazi, proiezioni di film, incontri tematici e convegni, proposte di libri con incontri con gli autori, attività ludico/culturali come gli scacchi. Di tutto ciò un ruolo forte, immaginiamo sarà svolto proprio dall’attivissimo circolo di Italia Cuba e dall’Anpi.
Il programma è semplice: inaugurazione BiblioPop e apertura delle due mostre: quella di pittura di Antonio Lucignano; e quella in loop fotografico di Felice Salvati.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi