Mercoledì 12 Agosto 2020 - Ultimo aggiornamento 09:28
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
CRISI:GRECIA;BORSA FORTE CALO,AGRICOLTORI BLOCCANO STRADE


(ANSA) - ATENE, 18 GEN - La Borsa di Atene ha chiuso oggi in forte calo, mentre il 'piano di stabilità del governo greco è sul tavolo dell'Eurogruppo e dell'Ecofin e gli agricoltori bloccano la rete autostradale nel primo degli scioperi previsti contro la crisi economica e le misure di austerità. L'Indice Generale del mercato ha fatto segnare oggi in chiusura perdite per il 2,53%, aprendo in modo negativo una settimana che inizia con la dura protesta degli agricoltori che protestano, con blocchi sulle principali arterie terrestri ed ai valichi di confine, contro la crisi del settore. Essi chiedono il pagamento di sussidi arretrati e nuovi aiuti dal governo, cose che difficilmente potranno arrivare nella misura desiderata, ha subito fatto sapere il ministro dell'agricoltura Cristina Batzeli. Per il 10 e l'11 febbraio sono già stati annunciati scioperi contro la politica di austerità dell'esecutivo di Giorgio Papandreou da parte del sindacato comunista Pame e da Adedy, che rappresenta i dipendenti statali, mentre è molto probabile che alle proteste si unirà anche la grande centrale del settore privato, Gsee. Azioni che, malgrado i sondaggi confermino la fiducia dei greci nel governo Papandreou, rischiano di ridurre ulteriormente la già precaria fiducia dei mercati nelle capacità di Atene di mantenere le sue promesse di riportare il defict al 2,8% del Pil entro il 2012.(
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi