Giovedì 22 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento 18:13
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
CRISI: La Goldman Sachs di Mario Monti ha innescato vendite Btp (MF)

Spider Truman segue anche l'economia e sul suo blog ha segnalato questo interessante articolo.

La vera storia dell'ormai neopremier Mario Monti: prima innesca la crisi e poi si propone di risolverla

I giornali finanziari parlano chiaro, a differenza di TV e mass-media volti all'intontimento popolare.

 Così Goldman Sachs vince sempre

Financial Trend Analysis

Ieri fra i fattori che avrebbero spinto a forti venti sui mercati obbligazionari, oltre alla scelta di Clearnet di alzare i margini richiesti sui titoli di Stato apportati come collaterale a garanzia di operazioni sui derivati, ci sarebbero anche state forti vendite effettuate da Goldman Sachs che sarebbe stata seguita a ruota da hedge fund e altre banche americane. Lo riporta stamane MF. La banca d'affari USA vedrebbe nel voto anticipato lo scenario peggiore per l'Italia, dunque in un esecutivo di centro-destra una soluzione con spread pericolosi a 400-450 punti base e infine una buona soluzione in un governo di unità nazionale guidato da "un outsider di ottima reputazione". La definizione sembra fatta per Mario Monti, advistor internazionale della stessa Godlman Sachs ormai in pole position ormai per un governo tecnico.

MILANO (MF-DJ)--Sui mercati si e' diffusa la voce che sia stata Goldman Sachs a innescare l'ondata di vendite di Btp, poi seguita dagli hedge fund e dalle altre banche d'oltreoceano.
Lo si legge in un articolo di MF che spiega che neppure l'ombrellino della Bce, con l'acquisto di titoli di Stato italiani, e' servito. Goldman Sachs ha dato il via a un vecchio giochetto: con opportune vendite si schiacciano i prezzi dei Btp il piu' possibile per poi, un attimo prima del superamento della crisi (le dimissioni effettive di Berlusconi), farne incetta a prezzi da saldo.
L'intervento di Napolitano probabilmente riuscira' a ridurre i tempi dell'ondata speculativa, visto che entro lunedi' prossimo si dovrebbe sapere se ci sara' un nuovo governo o si andra' a elezioni anticipate.
Questo bastera' a riportare lo spread a livelli accettabili? No e lo ha scritto chiaro la stessa Goldman Sachs in un report diffuso martedi' sera:
in caso di un esecutivo di centro-destra sostenuto da una coalizione piu' ampia, lo spread si attesterebbe 400-450, quindi sempre a livelli
pericolosi. Le elezioni anticipate sarebbero invece "lo scenario peggiore per i mercati" e in questo caso Goldman non fa previsioni sullo spread, ma e' evidente che salirebbe alle stelle.

MF-DJ NEWShttp://www.milanofinanza.it/news/dettaglio_news.asp?id=201111100904011010&chkAgenzie=PMFNW&sez=news&testo=&titolo=CRISI:%20Goldman%20Sachs%20ha%20innescato%20vendite%20Btp%20%28MF%29

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi