Lunedì 19 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento 18:51
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Spagna: in 3 mesi aumento del 30% dei fallimenti
 Continuare a macinare imprese la crisi in Spagna. LA recessione economica accompagnata con la difficolta’ di accedere ai crediti bancari sta letteralmente polverizzando il tessuto produttivo spagnolo. Le aziende che hanno dichiarato la sospensione di pagamenti o la bancarotta nel primo trimestre dell’anno sono state 2.661, pari a un aumento del 30,1% rispetto allo stesso periodo del 2012 e del 13,3% rispetto al trimestre precedente. D’altra parte, le famiglie che si sono dichiarate insolventi sono state 193, pari a una diminuzione del 30,6% rispetto al primo trimestre dello scorso anno, secondo le statistiche del procedimenti di fallimento diffuse oggi dall’Istituto nazionale di Statistica. Globalmente, il numero di debitori in fallimento, tra famiglie e aziende, e’ stato di 2.854, +22,8%. Il 25% delle aziende fallite fra gennaio e marzo operava nel settore delle costruzioni, mentre il 17% si dedicava al commercio e il 16,3% all’industria e all'energia.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi