Lunedì 30 Marzo 2020 - Ultimo aggiornamento 14:36
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Sciopero globale dell'8 marzo: la Flc-Cgil aderisce. E' la prima categoria del sindacato di Susanna Camusso. E le altre?
Il Direttivo della FLC-CGIL ha deciso di aderire allo sciopero globale dell’8 marzo. Da una parte “non una di meno!”: l’adesione all’appello lanciato in tutto il mondo e ripreso il 3 e 4 febbraio 2017 dalla piattaforma dell’assemblea di Bologna. Come riporta la risoluzione approvata al Direttivo a larghissima maggioranza, “le politiche neoliberiste di attacco ai diritti del lavoro e della cittadinanza non solo affermano una precisa volontà di dominio sul lavoro e di marginalizzazione … tendono anche a naturalizzare una supremazia di genere a danno delle donne … anche nel nostro paese le differenze di genere sono aggravate dall’attacco ai diritti del lavoro e di cittadinanza, che vedono le donne soccombere sul piano del salario e del ruolo sociale”.

Dall’altra anche alcune specifiche ragioni del mondo della conoscenza. Come dice sempre la risoluzione del Direttivo “… non possiamo non denunciare la riduzione degli spazi democratici che la legge 107 ha realizzato nella scuola, il decremento progressivo che le risorse dell’intero sistema formativo, ricerca e università compresa, ha dovuto subire … pertanto riteniamo che in questa giornata vivano tutte le vertenze della nostra categoria”. comprese quelle in corso in queste settimane contro le deleghe della 107.

Il direttivo della FLC è la prima categoria nazionale della CGIL che ha aderito alla mobilitazione dell’otto marzo. Per questo ha dato mandato alla segreteria di proclamare lo sciopero di una giornata intera, rispondendo allo specifico appello di "nonunadimeno", portando le ragioni del lavoro nella mobilitazione contro le violenze sulle donne, ma anche intrecciandole con le specifiche vertenze del mondo della conoscenza (a partire dalle principali come il contratto, la legge 107 e i decreti delegati della Buonascuola).

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi