Domenica 18 Novembre 2018 - Ultimo aggiornamento 10:21
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Inquinamento chimico, l'accusa degli organi europei di controllo: "Le aziende stanno infrangendo le normative"
Un terzo (32%) delle 1.814 sostanze chimiche prodotte in grandi quantità, commercializzate in Europa dal 2010, non sarebbe conforme alle norme Ue volte a proteggere il pubblico e l'ambiente da esposizioni nocive. Le industrie produttrici, è la denuncia dello Environmental European Bureau (Eeb), non hanno fornito dati a norma di regolamento sull'impatto ambientale e sulla salute. L'Eeb basa la sua tesi su uno studio triennale dell'Istituto federale tedesco per la valutazione del rischio (Bfr) e dell'Agenzia tedesca dell'ambiente (Uba). Dallo studio emerge che solo nel 31% i dati forniti dall'industria sono conformi, mentre il resto ha bisogno di ulteriori indagini. "Le aziende - accusa l'Eeb - stanno infrangendo le normative europee non comunicando all'Agenzia europea delle sostanze chimiche se tali sostanze sono cancerogene, neurotossiche e mutagene".
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi