Mercoledì 01 Aprile 2020 - Ultimo aggiornamento 22:20
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
13:51 - FISCO: EPIFANI, MENO TASSE PER 20 MLD IN 3 ANNI SU LAVORO E PENSIONI

(ASCA) - Roma, 14 dic - Una riforma fiscale triennale che permetta di liberare risorse fino a 20 miliardi di euro per ridurre le tasse sul lavoro dipendente e sulle pensioni. E' la proposta lanciata dalla Cgil.

''Oggi c'e' una forbice tra il salario lordo e quello netto - spiega il leader del sindacato di Corso d'Italia, Guglielmo Epifani -. Bisogna mettere mano a questa iniquita' in piu' anni, recuperando l'evasione fiscale, con un'imposta sulle grandi ricchezze e portando l'aliquota sulle rendite finanziarie al 20%: in questo modo - aggiunge Epifani - si libererebbero fino a 20 miliardi per ridurre le tasse ai lavoratori dipendenti e ai pensionati, mentre altri che possono pagheranno di piu'''.

Secondo Epifani ''la pressione fiscale sui lavoratori dipendenti e sui pensionati e' la piu' alta d'Europa. Questo non e' giusto e rappresenta un problema''. Per questo dice Epifani: ''Non bisogna aspettare tempi migliori per ridurre le tasse ma bisogna farlo subito come stanno facendo tutti i paesi UE''.

Epifani spiega che la riforma fiscale proposta dalla Cgil ''e' una misura anticiclica: si parta da subito con un piano organico e credo si possa fare qualcosa gia' in questa finanziaria''. Tra le misure che possono gia' essere inserite nella manovra in discussione, continua il leader della Cgil, ci sono ''la detassazione delle tredicesime o aumentare le detrazioni sul lavoro dipendente e le pensioni''. Inoltre bisognerebbe ''riprendere la strada della quattordicesima per i pensionati che prendono fino a 1.100 euro''.

''La mia impressione pero' - conclude Epifani - e' che non si voglia partire rapidamente e che non ci sia un piano organico''.

luq/cam/ss

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi