Martedì 22 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento 23:36
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Gravissima crisi nella Formazione professionale del Lazio

La Provincia di Frosinone nega il diritto allo studio di 1000 allievi, di cui 965 minori in obbligo che frequentano corsi di formazione triennali, consegnandoli alla dispersione, e mette a rischio l'occupazione di 150 lavoratori.

L’Assessore della provincia di Frosinone minaccia la chiusura della Agenzia formativa pubblica, taglia il riscaldamento e sospende le attività dei centri formativi.

Gli allievi e gli operatori oggi hanno protestato in piazza contro la sospensione, e domani rinnoveranno la protesta. La FLC Cgil e le altre Organizzazioni sindacali hanno chiesto un urgente incontro con l'assessore. La FLC chiede un piano di rilancio della Agenzia formativa pubblica e il ripristino della continuità del servizio, garantendo i diritti degli allievi e dei lavoratori che da due mesi non percepiscono alcuna remunerazione.

Roma, 15 dicembre 2009

Argomenti: dal territorio, diritto allo studio, formazione professionale, frosinone, lazio, scuola
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi