Lunedì 17 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento 16:26
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
PRC TERNI; che nessuno si azzardi ancora a definirle “morti bianche”. E’ ora di chiamarle con il loro nome: OMICIDI BIANCHI.


DESAPARECIDOS…E che nessuno si azzardi ancora a definirle “morti bianche”. E’ ora di chiamarle con il loro nome: OMICIDI BIANCHI.

Il Partito della Rifondazione Comunista di Terni è da sempre impegnato nel denunciare le trasformazioni dell'apparato produttivo del Paese, incentrate sull'incremento dei ritmi di lavoro e sulla precarietà e causa di minore formazione e dell’abbassamento delle misure di sicurezza.

Esprimiamo il più profondo cordoglio ai familiari del giovane operaio morto mentre stava lavorando presso la Thyssen Krupp Ast, ritenendo che la misura sia ormai colma.

Occorre una reazione univoca, ferma ed inequivocabile dell'intera comunità. Chiediamo alle organizzazioni sindacali, alle imprese, alle associazioni datoriali, alle pubbliche istituzioni, agli studenti e alla città tutta di fermarsi ed esprimere tutto il loro sdegno.

Proponiamo che venga convocato uno sciopero cittadino per dire basta!

Basta con gli omicidi sul lavoro. Basta con ritmi lavorativi esasperati che rendono più probabili gli incidenti sul lavoro. Basta con il precariato. Basta con i ricatti sul lavoro. Basta con un governo che attenua le sanzioni per coloro che non rispettano gli standard di sicurezza. Basta con questo stillicidio di vite umane, di giovani lavoratori che lasciano soli figli, mogli e familiari perché nel 2009 si muore ancora di lavoro nei nostri territori.

Chiediamo a tutta la città di dire basta. Chiediamo a tutta la città di unirsi nel dolore e in una protesta che si trasformi in iniziativa politica concreta.

Chiediamo a tutti di lavorare nelle prossime ore per un grande sciopero generale cittadino che possa fermare questa strage.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi