Lunedì 09 Dicembre 2019 - Ultimo aggiornamento 11:41
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
FERRERO (FEDERAZ SINISTRA): FIAT, INACCETTABILE CHIUSURA TERMINI


La preannunciata chiusura dello stabilimento di Termini Imerese e il
sostanziale dimezzamento produttivo dello stabilimento di Pomigliano
d'Arco a partire dal 2011 comunicata ieri dall'ad Fiat Marchionne a
governo e sindacati è un atto di rottura con i lavoratori e i
sindacati tanto clamoroso quanto inaccettabile. I 1500 lavoratori di
Termini Imerese che vedono scomparire i loro posti di lavoro e quelli
di Pomigliano d'Arco che già da oggi vedono cominciare i licenziamenti
non resteranno inerti e silenziosi, anzi: hanno già cominciato, e
giustamente, a protestare con grande forza.

Gli stabilimenti della Fiat in Italia non possono e non devono
chiudere. Il governo, invece di accettare supinamente le richieste di
Marchionne, si deve dare una mossa e intervenire subito per salvare la
loro capacità produttiva e il diritto dei lavoratori al loro posto di
lavoro. Non si può aprire nessuna trattativa con la Fiat se la sua
intenzione è chiudere Termini Imerese e depotenziare Pomigliano
d'Arco. La Federazione della Sinistra sarà al fianco dei lavoratori e
dei sindacati metalmeccanici in tutte le forme e iniziative di lotta
che intenderanno prendere.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi