Mercoledì 20 Novembre 2019 - Ultimo aggiornamento 15:08
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Eutelia sotto inchiesta La Procura di Milano indaga sulla società di tlc

altLa Procura di Milano  ha a perto un’inchiesta su Eutelia, la società di telecomunicazioni quotata in Borsa i cui ex dipendenti nel giugno scorso sono stati trasferiti a migliaia a diverse società del gruppo Omega, che in ottobre ha annunciato drastiche riduzioni degli organici. Per il momento il fascicolo non ha indagati né ipotesi di reato, ma è presumibile che i reati ipotizzati siano di tipo societario e borsistico. Il fascicolo è al momento in mano al procuratore aggiunto Francesco Greco. Di certo c’è che, in un mercato stabile, i titoli della società, che ha sede legale ad Arezzo, hanno subìto un drastico calo (-5,44% a 0,37 euro) dopo la diffusione della notizia. Del resto, il ribasso di ieri non è il primo: nell’ultimo mese di contrattazioni, infatti, il bilancio è negativo per l’11,15%, mentre a sei mesi il calo è più contenuto (-7,5%); rispetto a un anno fa, invece, il prezzo di Eutelia è salito del 31,9%. Già un mese fa erano stati presentati alla Procura esposti sul passaggio dei lavoratori da Eutelia alle società del gruppo Omega: le situazioni più preoccupanti sono quelle di Agile e di Phonemedia, dove sono previsti centinaia di esuberi. I lavoratori – che hanno occupato diversi siti, tra cui quelli Agile di Roma e Pregnana Milanese – denunciano anche il forte ritardo nel pagamentodegli stipendi: siamo a dicembre, ed è stato pagato solo il mese di luglio. Dalla sede di Eutelia, il presidente Leonardo Pizzichi dice di non aver ricevuto alcuna comunicazione circa l’apertura di un’inchiesta, di cui quindi «non conosciamo il contesto e le motivazioni». L’azienda «attende riscontri» a breve. Ciò che invece si attende da tempo nella sede di quello che fino a poco tempo fa si profilava come uno dei colossi delle tlc, e che in un anno e mezzo ha ridotto sempre più la propria forza lavoro e il suo stesso valore, è la chiusura delle indagini di un’altra inchiesta, questa volta aperta dalla Procura di Arezzo.

LA PRIMA INDAGINE
Dieci sono gli indagati per frode fiscale, perlopiù appartenenti alla famiglia Landi che Eutelia ha fondato e diretto fino a poco tempo fa (è stato l’ex consigliere Samuele Landi, solo qualche settimana fa, ad irrompere con una squadra di vigilantes nella sede diRomaoccupata dai lavoratori ora Agile Omega). L’inchiesta fu avviata il21 maggio del 2008 con un blitz della Guardia di Finanza che sequestrò computer e materiali cartacei nella sede di Eutelia, e passò al setaccio anche le abitazioni, le auto e gli aerei della piccola flotta di proprietà della società. L’ipotesi dell’accusa è di una frode di oltre 40 milioni di euro, attuata attraverso false fatturazioni e triangolazioni con società proprie e di altri operanti all’estero. I Landi e gli altri indagati hanno sempre dichiarato di non aver compiuto alcun illecito.Aunanno e mezzodi distanza, la Procura sarebbe ormai pronta a chiudere le indagini.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi