Lunedì 20 Gennaio 2020 - Ultimo aggiornamento 11:29
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
LODI; ARRESTATI PER PICCHETTO


È stato convalidato il fermo del sindacalista e dell'operaio arrestati ieri sera per i tafferugli durante un picchettaggio davanti un'azienda lodigiana. Nei disordini sono rimasti feriti il dirigente della Digos e un agente della polizia di Lodi. I due lavoratori sono stati rimessi in libertà in attesa del processo per direttissima fissato per il 23 febbraio. Gli incidenti si sono verificati ieri sera davanti ai cancelli della Fiege Borrello di Brembio, dove si sono ritrovati per protestare i lavoratori di alcune cooperative che lavorano per la ditta. Quando i manifestanti hanno impedito ad un camion di uscire, la polizia dopo molte trattative secondo quanto riferito dal vicequestore, è intervenuta. Nei tafferugli sono rimasti feriti il dirigente Digos e il poliziotto. Poi sono scattate le manette per Fulvio di Giorgio, 41 anni, responsabile Flai Cobas e Emil Gremi, 31 anni albanese lavoratore alla Fiege. Dopo averli interrogati il pm ha deciso di non chiedere la misura cautelare del carcere perchè i due risultano incensurati e per le circostanze che hanno portato ai fatti contestati. La seconda fase del processo per direttissima ora si terrà il prossimo 23 febbraio. L'avvocato difensore di entrambi, Sergio Pezzucchi del foro di Brescia, non ha chiesto riti alternativi per poter sviluppare al meglio tutti i mezzi di prova
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi