Lunedì 25 Maggio 2020 - Ultimo aggiornamento 10:51
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
CRISI: SCIOPERO ALLA TRIUMPH, A RISCHIO 56 LAVORATORI


BERGAMO, 13 GEN - Quattro ore di sciopero e un presidio davanti ai cancelli dell'azienda. Sono le iniziative che i lavoratori della Triumph di Trescore Balneario (Bergamo) hanno organizzato per oggi, all'indomani della notizia di un previsto ridimensionamento della sede orobica della multinazionale svizzera che produce biancheria intima e costumi da bagno. A rischio ci sono 56 posti di lavoro, quasi tutti occupati da donne. Ieri i vertici dell'azienda hanno fatto sapere di essere costretti a rivedere tutte le operazioni, a fronte di una situazione a livello mondiale molto critica. «La valutazione dell'azienda ha riguardato, oltre che la produzione, i marchi del gruppo sia internazionali che locali e la catena logistico distributiva, per la quale sono stati passati in rassegna tutti i centri di distribuzione - spiegano Fulvio Bolis, segretario generale provinciale della Filtea Cgil e Cristian Verdi della Femca Cisl - La decisione è stata quella di chiudere il magazzino di Trescore». Questa mattina, dalle 10 alle 12, si è tenuta un'assemblea dei lavoratori, al termine della quale è stato proclamato lo sciopero. Domani mattina alle 9 è previsto un incontro con l'azienda nella sede di Confindustria Bergamo - ansa
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi