Martedì 15 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento 16:48
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
LAVORO: ARTA; CGIL-CISL, 42 PRECARI DISOCCUPATI


PESCARA, 4 GEN - Dopo un anno di commissariamento dell'Agenzia regionale per la tutela dell'Ambiente (Arta), i 42 precari, dopo circa otto anni di lavoro, dal primo Gennaio scorso sono disoccupati, nonostante le assicurazioni fatte dai vertici aziendali e dai dirigenti regionali ai sindacati Cgil e Cisl a margine dell'incontro tenutosi il 23 dicembre 2009. A denunciarlo sono il segretario Cgil-Fp, Massimo Petrini e quello della Cisl-Fps, Vincenzo Traniello. «Abbiamo l'impressione - si legge in una nota - che presso la Direzione Ambiente ci sia qualche dirigente che ha lavorato scientemente per raggiungere questo risultato, anche se ci sono del tutto oscure le finalità e gli obiettivi. La Cgil e la Cisl denunciano l'accaduto con forza e sbigottimento e s'impegnano a chiedere all'assessore all' Ambiente ed al presidente Chiodi un incontro per individuare le responsabilità gestionali e politiche che hanno generato questa sciagurata decisione e trovare nel contempo le soluzioni possibili». «La mancata proroga dei contratti avrà gravi ripercussioni sulla funzionalità dell'Arta - si prosegue nella nota - che con il lavoro dei precari aveva potuto sviluppare importanti progetti di tutela dell'ambiente, oltre a produrre gravi ripercussioni sociali sulla vita e nelle famiglie di altri 42 nuovi disoccupati di cui avremmo fatto volentieri a meno». (ANSA).
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi