Martedì 14 Luglio 2020 - Ultimo aggiornamento 18:50
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
OCCUPATA L’AUTORITA’ PORTUALE DI NAPOLI DAI LAVORATORI DEI CANTIERI NAVALI PARTENOPE. LA SOLIDARIETA’ DI RIFONDAZIONE COMUNISTA.


“Questa mattina i lavoratori dei Cantieri Navali Partenope, di S.Giovanni, hanno occupato l’Autorità Portuale di Napoli, esasperati dal fatto che la loro vertenza non trova sbocchi da quattro anni.
E’ dal 2006 che ai trenta lavoratori dei Cantieri (più altri trenta dell’indotto) gli è stato materialmente intimato di chiudere le attitività per far spazio al progetto di porto turistico di Vigliene. In questo modo si è cancellato un’attività cantieristica fiorente, che era pienamente in attivo, con clienti in tutto il Mediterraneo.

La Società Porto Fiorito, del Comune di Napoli, nel momento della cessazione delle attività cantieristiche, aveva siglato un accordo con i lavoratori dei Cantieri, che prevedeva la loro piena ricollocazione nel progetto del Porto di Vigliene e nelle sue attività annesse; fino ad oggi tutto questo non si è verificato.

Rifondazione Comunista esprime la piena solidarietà alla lotta dei lavoratori e ritiene che il Comune di Napoli debba rispettare gli accordi, garantendo alle maestranze dei Cantieri Navali Partenope di S.Giovanni, gli stipendi ed il futuro lavorativo”.

Napoli 22-2-2010
Vincenzo Morreale, Responsabile PRC di S. Giovanni, (Na)
Giuliano Pennacchio, Dipartimento Nazionale Lavoro, PRC
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi