Domenica 21 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento 11:18
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
MERLONI, GUAI A CHI TOCCA IL PRESIDIO!

25/02/2010 09:41 | LAVORO - UMBRIA

News imagePossono sbatterci fuori ..ma una cosa è certa , il COMITATO DEI LAVORATORI non mollerà mai.
Ieri ci è stato comunicato di sgomberare il locale che stiamo occupando da un mese, motivando la scelta con il fatto che non si riesca a giustificare le spese di energia elettrica consumata....
Quello che rivendichiamo è solo il... nostro lavoro; la cosa piu sconcertante è che lo sgombero è stato chiesto da una proprietà che non esiste piu' e che si ricorda, in questa grave situazione, che noi lavoratori esistiamo solo quando occupiamo. E' evidente che stiamo creando troppi problemi a chi fino a questo momento non ha mai voluto alzare il tono della protesta e portare la vertenze Merloni ad essere ,oltre che una crisi circosctritta alla fascia appenninica , una vertenza Nazionale.
E' stata resa nota la data dell'incontro al Ministero delle attività Produttive prevista per il 26 febbraio ma, ad oggi non si conosco i contenuti dell'accordo di programma che si andrà a firmare.
A questo proposito abbiamo indetto un'Assemblea Straordinaria per questa mattina dalle ore 09:30 presso lo stabilimento di Colle di Nocera Umbra; saranno presenti tutte le istituzioni del territorio, a manifestare la propria solidarietà al COMITATO.Mostra tutto


a seguito del comunicato questa mattina è arrivata la dichiarazione di solidarietà di Granocchia. Assessore al lavoro PRC della provincia di Perugia.

Sgomberare tutto. Intorno a mezzogiorno di oggi gli operai che da un mese stanno portando avanti un presidio all'interno dello stabilimento umbro della Merloni hanno ricevuto la notizia dal maresciallo dei carabinieri di Nocera Umbra. Semplicemente un latore di una decisione presa presumibilmente dai vertici dell'azienda. Alle 18 il comitato dei lavoratori ha tenuto una conferenza stampa all'interno dello stabilimento di cui vi daremo conto fra breve.

“Se corrispondesse al vero – dice ad Umbrialeft l’assessore provinciale al Lavoro e alla Formazione Giuliano Granocchia - rappresenterebbe un atto grave contro una forma pacifica di lotta dei lavoratori. Il presidio organizzato da un gruppo di lavoratori ha il merito di rappresentare un ulteriore momento di amplificazione della vertenza del gruppo Merloni. Il presidio ha raccolto la solidarietà di tanti sindaci e la mia in quanto assessore al Lavoro, e non può essere cancellato con un intervento esterno. Per questo chiedo a chi di dovere, se la notizia dovesse essere confermata, di ritirare questa indicazione e permettere così la continuazione del presidio fino a quando le vertneza non troverà una giusta conclusione. E’ bene sottolineare che il presidio in queste settimane non ha causato nessun problema, non ha limitato l’ingresso nello stabilimento e invece è stato un grande sacrificio dei lavoratori che vi partecipano. Un sacrificio che dobbiamo guardare con grande rispetto".

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi