Domenica 21 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento 11:18
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
BASELL; LAVORATORI CONTESTANO DECISIONE AZIENDA
(ANSA) - TERNI, 21 APR - Hanno duramente contestato la decisione dell'azienda di chiudere lo stabilimento di Terni a giugno i lavoratori della Basell riuniti oggi in assemblea. Non è stata comunque decisa alcuna iniziativa di protesta, rimandata al termine del coordinamento nazionale della chimica in programma domani a Terni. All'incontro parteciperanno i segretari nazionali dei chimici e delle rsu degli stabilimenti della Basell di Ferrara, Brindisi e Milano. Intanto nell'assemblea di oggi i lavoratori hanno manifestato netta contrarietà alla decisione dell'azienda di chiudere lo stabilimento a giugno per quindi concedere ai dipendenti un anno di cassa integrazione e nel frattempo smontare gli impianti del sito. La volontà della direzione della Basell di non accettare neanche la possibile vendita dello stabilimento per proseguire la produzione del polipropilene, necessario per gli altri stabilimenti del polo chimico ternano, come la Treofan e la Meraklon, è stata interpretata dai lavoratori come la volontà di far morire la chimica nella città, con ripercussione per almeno un migliaio di dipendenti.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi