Martedì 22 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento 23:36
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
PERUGIA; 40 SENZA STIPENDIO
Perugia, 21 set. (Adnkronos) - Sono circa 40 le lavoratrici della società Cear Srl, che lavora in appalto negli uffici postali della provincia di Perugia, ad essere senza stipendio dal giugno scorso. La denuncia arriva dalla Camera del Lavoro provinciale e dalla Filcams Cgil di Perugia che sottolineano la «drammaticità» di alcuni casi particolari di alcune lavoratrici impossibilitate anche a recarsi a lavoro per la mancanza di denaro per pagare la benzina. «Nonostante i diversi tentativi da noi portati avanti, tra cui la richiesta di convocazione presso l'ufficio provinciale del lavoro di Perugia - affermano Alessandro Piergentili della Cgil provinciale e Stefania Cardinali della Filcams di Perugia - non siamo ancora riusciti ad aprire un canale di informazione e confronto con la società appaltatrice. Ma la gravità della situazione è assoluta - proseguono - Per questo nei giorni scorsi insieme a Slc Cgil di Perugia abbiamo chiesto a Poste Italiane di farsi carico della situazione di queste lavoratrici e delle inadempienze della Cear. A sostegno di questa richiesta - annunciano Piergentili e Cardinali - il 28 settembre terremo una riunione nazionale tra le diverse strutture del nostro sindacato per coordinare iniziative nei confronti di Poste». La Cgil e la Filcams Cgil di Perugia fanno inoltre sapere che, se entro fine mese non verrà sbloccata la situazione, il sindacato intende intraprendere iniziative forti di mobilitazione, a partire da una manifestazione davanti agli uffici postali del comprensorio
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi