Martedì 15 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento 16:48
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Coca Cola senza bollicine, il 22 novembre è sciopero contro gli esuberi

Il 22 novembre sarà una giornata storica per i lavoratori della Coca Cola in Italia. Ci sarà, infatti, uno dei rari scioperi proclamati nel gruppo. La ragione è sacrosanta, si tratta di scongiurare gli esuberi annunciati dalla multinazionale. "I processi di terziarizzazione nella sede di Milano, della logistica, la chiusura della Fabbrica di Elmas e gli esuberi di 209 unita' nel settore commerciale – sottolinea Pietro Ruffolo, segretario nazionale della Flai-Cgil - rappresentano il fallimento delle strategie del Management Coca Cola in Italia - continua Ruffolo - i lavoratori non possono pagare il conto, ad esempio, delle scellerate politiche commerciali che, a cominciare dalla costosa inutilita' del Good Morning, manager strapagati inventano di volta in volta per giustificare i loro compensi. I lavoratori - prosegue Ruffolo - sono stufi che si facciano sperimentazioni sulla loro pelle. Giudichiamo grave che il gruppo dirigente di Coca Cola HBC non sia riuscito a valorizzare e preservare la professionalita' dei lavoratori italiani, che in questi anni hanno permesso lo sviluppo del gruppo a livello europeo, gestendo l'integrazione dei paesi dell'Est Europa nel sistema Coca Cola e sostenendo lo sviluppo di questi mercati con i profitti realizzati nel contesto italiano".

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi