Mercoledì 21 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento 18:51
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


La lotta dei lavoratori Carrefour contro licenziamenti e carichi di lavoro
Scioperi spontanei nei giorni scorsi al Carrefour di Pisa, ipermercato che sorge al confine con S. Giuliano Terme. Motivo delle proteste è la decisione di Carrefour Italia di avviare una procedura per oltre 30 licenziamenti. Già negli ultimi due anni tra mobilità e incentivi all'esodo, più di 20 posti di lavoro si sono persi. Ora Carrefour Italia torna alla carica chiedendo tagli occupazionali o in alternativa riduzione orarie. Ma le lavoratrici dell'ipermercato pisano non vogliono sentire ragioni , forti delle oltre 1800 ore di straordinario in meno di 11 mesi, di doppi turni e flessibilità orarie per far fronte a continui aumenti di carichi di lavoro, consapevoli che cedendo su tagli occupazionali e salariali il marchio francese intensificherà i ritmi e i tempi di lavoro, imporrà le domeniche lavorative accordando pochi euro di aumento sotto forma di uno pseudo gettone di presenza (a proposito:il contratto integrativo aziendale sarebbe in faso di rinnovo)
Se gli scioperi sono organizzati dalla Filcams, non mancano i Cobas che hanno volantinato per la Immacolata Concezione davanti ai cancelli e nelle vie limitrofe. "non possiamo subire altri ricatti, a forza di cedimenti le lavoratrici sono in balia di capi e capetti che hanno instaurato un clima di paura
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi