Mercoledì 21 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento 18:51
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Pisa, continua la lotta delle addette alle pulizie degli ospedali
Da settimane i vertici della azienda ospedaliera e di Sodexo Italia non dormono sonni tranquilli. A distanza di sette settimane il presidio davanti all'ospedale di Cisanello è ancora in piedi, dalla rotonda dei diritti si è solo spostato di pochi metri , nel box informazioni abbandonato dell'azienda.
Maltempo, temperature vicine allo zero, acquazzoni hanno messo Ko le tende e a quel punto le lavoratrici si sono prese uno spazio al chiuso intavolando una trattativa con i vertici dell'ospedale. La elettricità, subito staccata, è stata ripristinata 48 ore dopo a seguito dell'intervento dei consiglieri regionali della federazione della sinistra che insieme al comitato di lotta ha intavolato una trattativa.
Sodexo Italia nei prossimi giorni presenterà il piano di tagli, questa volta non si parla di licenziamenti ma di riduzioni orarie e salariali, una proposta inaccettabile perchè ridurra sul lastrico molte lavoratrici che già oggi non arrivano a 1000 euro al mese
Con la Spending review ci sarà la riduzione di 31 miliardi (dati della Corte dei Conti) di finanziamento da qui al 2015, 2 miliardi di euro di nuovi ticket sanitari dal 1 gennaio 2014.
Negli ospedali italiani ci saranno 30.000 posti letto in meno, dal 2000 al 2009 sono stati già tagliati 45.000 posti letto
La sanità incide sul PIL per il 7,1 ma restituisce al paese in termini di ricchezza il 12% del pil, una ricchezza misurabile anche nella qualità della vita attraverso un sistema sanitario che eroga servizi e cure. La lotta delle lavoratrici Sodexo è non solo contro i tagli della spending review ma in difesa della dignità e dei posti di lavoro, queste lavoratrici hanno costruito una vertenza sul territorio pisano che anche la stessa Filcams Cgil ha osteggiato negando alle lavoratrici del Comitato informazioni sulle trattative, provando ad escludere dalle trattative le la lavoratrici più scomode e combattive
Prossimo appuntamento il 17 Dicembre, data di una trattativa che sembra essere risolutiva per le sorti future delle lavoratrici impiegate nelle pulizie ospedaliere.
Il comitato non ha intenzione di mollare supportato dalla solidarietà di utenti, cittadini e e lavoratori, del resto presidi permanenti e comitati stanno sorgendo in tutto il paese, ora spetta a noi metterli in rete.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi