Martedì 25 Febbraio 2020 - Ultimo aggiornamento 12:00
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Confservizi, con i tagli al trasporto pubblico 8500 dipendenti in bilico
Rispetto al 2010 per i tagli al trasporto pubblico locale relativo ai trasferimenti statali alle regioni superano gli 890 milioni di euro nel 2012, pari al 17% dei fondi totali.
Gli effetti che hanno effetti ricadono non solo solo sul servizio ma anche sul personale. Sono infatti circa 8.500 i dipendenti, vale a dire più del 7% della forza lavoro del settore, coinvolti da contratti di solidarietà, cassa integrazione in deroga. Ricordiamo anche la mancata riconferma dei contratti a termine e il blocco del turn over.

Questo è quanto emerge dai risultati di un'indagine sulle società partecipate dalle autonomie territoriali presentata nel corso di un convegno di Confservizi, la confederazione che riunisce Asstra, Federambiente e Federutility.

Se prendiamo in considerazione la questione a livello regionale notiamo differenze evidenti: i tagli raggiungono il 27% in Campania, il 23% in Molise mentre in Lombardia e Liguria sono pari all'8%.

La riduzione delle risorse si intreccia con l'aumento della domanda: l'offerta tiene solamente al centro-nord e scende, invece, al sud.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi