Lunedì 27 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento 11:43
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Crisi, gli edili in piazza il 3 marzo. Intervista a Schiavella (Fillea-Cgil)
. Rilancio del settore, pensioni, lavori pesanti e usuranti, ammortizzatori sociali, legalità e regolarità, trasparenza, sostenibilità ambientale e risparmio energetico: sono alcuni dei punti che costituiscono la piattaforma unitaria di Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil, le categorie sindacali dell’edilizia, alla base della manifestazione del 3 marzo a Roma. In questa intervista Walter Schiavella, segretario generale della Fillea-Cgil sottolinea il punto delle “risposte al lavoro” che il Governo deve dare a partire dagli ammortizzatori sociali. Il settore è in crisi profonda. La crisi ha già mangiato 300mila posti. E le prospettive parlano di altri segni negativi. Senza contare che l’unica imprenditoria che non arresta il suo corso è la Mafia s.p.a.

La manifestazione avrà inizio alle 9,00 con un corteo che partirà dalla Bocca della Verità per terminare al Colosseo, dove alle 10,30 inizieranno gli interventi dal palco, con alcune testimonianze di lavoratori dei vari comparti in crisi, edilizia, legno - arredo, impianti fissi, lapidei. Sarà poi la volta dei segretari generali Antonio Correale, Domenico Pesenti e Walter Schiavella. Concluderanno i tre segretari generali confederali, Susanna Camusso, Raffaele Bonanni, Luigi Angeletti.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi