Mercoledì 23 Luglio 2014 - Ultimo aggiornamento 13:32
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Sciopero dei metalmeccanici in Germania. "Ig Metall" annuncia un maggio caldo

Ig Metall, il potente sindacato tedesco dei lavoratori metalmeccanici, come annunciato nei giorni scorsi, ha lanciato nella notte di ieri una serie di scioperi in cinque diverse regioni della Germania. Secondo le stime diffuse dal sindacato, hanno incrociato le braccia 2.500 lavoratori del settore, bloccando gruppi industriali come Man, Siemens (filiale di Osram), Continental, Bosch e ThyssenKrupp.

La decisione è frutto del mancato accordo sulle trattative avviate il 6 marzo scorso - e che si svolgono su base territoriale (in ogni Laender) – relative al rinnovo dei contratti fra Ig Metall, che rappresenta 3,6milioni di metalmeccanici, e Gesamtmetall, l’associazione degli imprenditori del settore, che raggruppa 22 organizzazioni e 6.300 aziende. Ig Metall, da diverse settimane, preme perché i metalmeccanici ottengano un aumento salariale del 6,5% per la durata di 12 mesi, e per garantire l’assunzione dei lavoratori con contratto da apprendista. Ma la Gesamtmetall, nel corso di tutta la trattativa, non si è mai scostata dalle sue posizioni; quello che gli imprenditori di settore sono disposti a cedere è un aumento del 3% per 14 mesi. Per bocca del suo presidente, Martin Kannegiesser, la Gesamtmetall già a marzo aveva giudicato “esagerate e pericolose” le richieste del sindacato. Così, dopo il fallimento della terza tornata di trattative nel distretto Sud-Ovest del Paese, domenica 29 è finita la “tregua”, e il sindacato ha dato il via ai primi scioperi, promettendo un intensificarsi della protesta subito dopo la Tag der Arbeit (Giornata del Lavoro) di domani. “Da mercoledì si inizia sul serio”, ha detto Berthold Huber, segretario generale di Ig Metall, al tabloid «Bild», lasciando intendere la possibilità che la Germania possa davvero fermarsi con scioperi a oltranza in tutto il Paese.

Luigi Mazza