Sabato 15 Agosto 2020 - Ultimo aggiornamento 09:28
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Sicomed, 24 operai in protesta sui silos. Per le feste di Natale per loro solo un acconto di 500 euro
Sono 24 i lavoratori della Sicomed, azienda palermitana che si occupa della produzione di calce e gesso, che da questa mattina sono in protesta sui silos.

Da un paio di settimane sono in stato di agitazione perché gli operai non ricevono lo stipendio dal mese di aprile.

Prima delle feste di Natale per loro solo un magro acconto di 500 euro.
Oggi i lavoratori avevano l'incontro con il responsabile legale Nicola Notaro.

"L’azienda sostiene di non avere liquidita' e di non poter pagare le retribuzioni - dichiara Totò Ceraulo, rappresentante della Fillea-Cgil. - I lavoratori hanno sopportato questa situazione ma ora non ce la fanno piu'. Hanno passato le feste con un acconto di 500 euro rispetto a retribuzioni attese dal mese di aprile. Stamattina hanno chiesto alla direzione aziendale di avere un altro acconto, almeno di 2 mila euro, per fronteggiare le esigenze delle famiglie ma l’azienda ha risposto picche. Per protesta hannod eciso di salire sui silos". 

Presso l’ufficio del lavoro hanno avviatouna procedura di mobilità per quattro lavoratori e terminerà il 9 gennaio tra prepensionamenti e esodo volontario.

"Il ritardato pagamento delle retribuzioni è una emergenza grave: continuare a lavorare senza prendere stipendi è diventata una strada impraticabile. Chiediamo che l’ azienda faccia quanto meno avere dei congrui acconti ai suoi dipendenti per continuare a lavorare e salvare il salvabile. Siamo contrari alla chiusura ma l’azienda non puo' restare produttiva a spese die lavoratori che non vengono pagati. E' un’idea non piu' sopportabile".
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi