Giovedì 06 Agosto 2020 - Ultimo aggiornamento 16:06
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Cig: Cgil, mancato stanziamento deroga allarmante, soluzione in legge di stabilità
“La notizia del mancato stanziamento dei 330 milioni per gli ammortizzatori in deroga è allarmante, considerato che quelle risorse non avrebbero coperto tutte le domande riferibili al 2013”. E' quanto afferma il segretario confederale della Cgil, Serena Sorrentino, in merito al mancato rifinanziamento degli ammortizzatori in deroga nella 'manovrina' approvata ieri dal Cdm, sottolineando che “nella legge di stabilità il governo dovrà mettere in sicurezza sia le somme del 2013 che per tutto il 2014”.

Secondo la dirigente sindacale “ci saranno migliaia di famiglie in una situazione di disagio economico. Per questo certe affermazioni fatte nelle ultime ore, dichiarazioni che mettono in discussione la necessità stessa degli ammortizzatori in deroga, appaiono un po' improvvide alla luce di una realtà drammatica che vede lavoratori che hanno diritto agli ammortizzatori ma che non percepiscono le mensilità per le procedure farraginose anche da dieci mesi”. Lavoratori, prosegue Sorrentino, “il cui destino è segnato non tanto dal fatto che le imprese a cui appartengono non debbano essere tenute in vita ma perché afferiscono a settori non coperti dagli ammortizzatori ordinari”.

Per questo, secondo il segretario confederale Cgil, “sarebbe opportuno, come ripetiamo da anni, una vera riforma universale degli ammortizzatori che superi la deroga. Seppur con tanti limiti appare impossibile ipotizzare, così come circola da più parti, che la deroga possa esaurirsi già nel 2014”. Per Sorrentino, infine, “se proprio si voleva evitare di rincorrere cifre, il Governo doveva ascolta.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi