Martedì 23 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento 16:49
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Serramazzoni, Ceramiche Progres: “50 lavoratori licenziati con una telefonata”
Speravano di poter contare sulla cassa integrazione, e di tornare a lavorare un giorno o l’altro. Invece, con una telefonata, la proprietà delle Ceramiche Progres di Serramazzoni, in provincia di Modena, ha annunciato ai 50 dipendenti che la fabbrica sarà messa in liquidazione, e che nessuno dovrà più presentarsi a lavorare. E’ una vera doccia fredda quella che gli operai dell’azienda specializzata nella fabbricazione di piastrelle in ceramica per pavimenti e rivestimenti hanno ricevuto venerdì 8 novembre, quando i vertici delle Ceramiche Progres hanno contattato telefonicamente i lavoratori per informarli che la fabbrica, “leader nella produzione di gres porcellanato”, sarebbe rimasta chiusa, in cerca di un acquirente. E che loro sarebbero dovuti rimanere a casa.

continua a leggere 
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi