Giovedì 03 Dicembre 2020 - Ultimo aggiornamento 06:41
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Ilva Taranto: Chiesta cassa integrazione per 6.500 operai per 2 anni

Numeri impressionanti. L'Ilva ha inviato ai sindacati dei metalmeccanici un piano di ristrutturazione aziendale che prevede la richiesta di cassa integrazione guadagni straordinaria per 24 mesi fino ad un massimo di 6.500 operai. La cassa integrazione dovrebbe iniziare il 3 marzo e durare 24 mesi. Nella prima fase riguarderà 4.444 addetti ma nel secondo semestre 2014, con la chiusura dell'altoforno 5 (il più grande d'Europa) arriverebbe a 6.417. Con i lavori di adeguamento degli impianti e la chiusura temporanea degli altiforni a rotazione, l'Ilva di Taranto produrrebbe circa un terzo, passando dal regime di 30 mila tonnellate di acciaio al giorno (attualmente è circa 18 mila), a dieci mila.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi