Martedì 15 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento 16:48
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Pisa, protesta contro la crisi alla Misericordia
Alcune decine di dipendenti della Misericordia di Pisa hanno manifestato oggi davanti all'Arcivescovado e nella vicina piazza dei Miracoli per sensibilizzare la Curia e le istituzioni locali e regionali sulla grave situazione di crisi finanziaria che da anni ha colpito l'Arciconfraternita schiacciata da un debito che supera i 12 milioni di euro. "I vertici ci hanno proposto un'ulteriore riduzione dell'orario di lavoro - hanno spiegato i delegati sindacali - senza però prospettare un adeguato piano di rilancio che permetta di uscire dalla crisi". I dipendenti hanno sfilato indossando le divise della Misericordia precisando che al presidio hanno partecipato solo coloro che oggi non erano impegnati al lavoro "per garantire lo svolgimento di tutti i servizi a favore dei cittadini" e hanno esposto cartelli e striscioni con i quali si mettono sotto accusa i precedenti vertici dell'Arciconfraternita ritenuti "responsabili della cattiva gestione e di aver prodotto il dissesto finanziario". Hanno anche chiesto, senza ottenerlo, un incontro all'arcivescovo di Pisa Giovanni Paolo Benotto. "L'elemento nuovo è il protagonismo di tanti lavoratori e lavoratrici- sottolinea Federico Giusti dei Cobas - che non vogliono subire il ricatto di una nuova estensione dei contratti di solidarietà e rivendicano chiarezza sui bilanci, sui responsabili del debito e avanzano richieste ben precise alle istituzioni locali".
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi