Domenica 15 Dicembre 2019 - Ultimo aggiornamento 07:00
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Autunno caldo, la Fiom convoca l'assemblea nazionale a fine settembre

Assemblea nazionale della Fiom per il 26, 27 e 28 settembre 2013. Ieri , il Comitato centrale condividendo la proposta della Segreteria nazionale ha deciso di aderire alla nuova proposta di un nuovo Contratto collettivo nazionale proposto da Unionmeccanica.  Si tratta di un testo "unitario" che "mantiene il pagamento di primi 3 giorni di malattia, il ruolo contrattuale delle Rsu sugli orari di lavoro, non introduce deroghe sui minimi contrattuali e assume gli accordi interconfederali Cgil, Cisl, Uil/Confapi, considera possibile avviare una fase stringente e conclusiva del negoziato". Le tute blu saranno quindi chiamate a pronunciarsi su questo, anche se lo stesso Comitato centrale dà mandato alla delegazione di verificare fino in fondo, avanzando le modifiche necessarie al testo di Unionmeccanica, le condizioni per la stipula. L'ipotesi di accordo verrà comunque sottoposta al voto dei lavoratori.

L'assemblea nazionale dei delegati cade tuttavia in un momento molto particolare da un punto di vista politico, sindacale e sociale. Il Governo è alla vigilia di una nuova manovra da bilancio e la crisi economica ha eroso tutti i margini possibili per poter parlare di un nuovo "patto sociale" così come vanno sostenendo i sindacato confederali da mesi. Inoltre, la Cgil ha aperto la fase precongressuale e dall'assemblea nazionale della Fiom si capirà quale sarà l'atteggiamento della Fiom, ovvero se continuare nel percorso iniziato nel Comitato direttivo della Cgil, parallelo a quello della maggioranza di Camusso, oppure, di fronte ai palesi insuccessi della linea del sindacato, scegliere un'altra strada. 

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi