Mercoledì 20 Novembre 2019 - Ultimo aggiornamento 19:20
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Difesa, 10mila posti a rischio: Cgil, Cisl e Uil lanciano l'allarme
“Diecimila posti di lavoro a rischio al ministero della Difesa”. Fp-Cgil, Fp-Cisl e Uil-Pa lanciano l’allarme dopo l'incontro di ieri con il ministro Mario Mauro che ha avviato il confronto sui decreti legislativi che dovranno dare corpo alla “razionalizzazione dello strumento militare”.
I sindacati esprimono tutta la preoccupazione per le conseguenze dei provvedimenti: “veniamo da vent’anni di riforme non fatte e di una politica disattenta al settore della Difesa. Oggi non si può pensare di riformare con un tratto di penna su migliaia di posti di lavoro. Da anni diciamo che bisogna riorganizzare, tagliando le strutture inutili ma investendo nelle eccellenze. Nei decreti invece non c’è traccia di programmi per valorizzare l’area tecnica industriale della Difesa, vale a dire poli di mantenimento, arsenali, strutture produttive ad alta specializzazione”.
Cgil, Cisl e Uil chiedono mettere subito a punto “strumenti adeguati per gestire eventuali riduzioni degli organici”: come il pensionamento con requisiti pre-Fornero o percorsi di mobilità e compensazione verso altri ministeri o enti pubblici.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi