Lunedì 22 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento 11:18
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Ancora sciopero alla Nuova Karel a Cagliari
Terza giornata di sciopero, il 3 luglio, al call center Nuova Karel di Cagliari. Lo hanno deciso i lavoratori riuniti in assemblea nel pomeriggio di fronte alla sede in viale Monastir. Da ieri hanno un contratto diverso dal settore delle assicurazioni per il quale lavorano e la società che lo ha imposto, la Nuova Karel, "si rifiuta si incontrare i loro legittimi rappresentanti sindacali", afferma la Fisac Cgil del capoluogo sardo in una nota. 

"Una situazione inaccettabile - è scritto - per i 150 operatori oggi al secondo giorno di sciopero. La protesta è legata alla decisione unilaterale presa dall’azienda, per risparmiare sul costo del lavoro, di trasformare il contratto, da quello applicato ai call center assicurativi (Ania) al contratto delle telecomunicazioni, nonostante l’unico committente sia la Zurich assicurazioni".

Prosegue la nota della Fisac: "Secondo la società, che pretende di scegliere la delegazione con cui trattare, nemmeno i rappresentanti eletti legittimamente dai lavoratori (Rsa) possono partecipare agli eventuali incontri tra azienda e sindacato. Nessuna apertura da parte della Nuova Karel quindi, al punto che stamattina il segretario della Fisac Cgil di Cagliari Sandro Gallittu ha inviato un telegramma per denunciare l’atteggiamento dei responsabili aziendali, al limite del comportamento antisindacale". 
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi