Lunedì 22 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento 11:18
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Pisa, continua la battaglia per la ricollocazione dei lavoratori ex-Crm (Saint Gobain)

Continua la battaglia per la ricollocazione dei lavoratori Crm, azienda dell'indotto Saint Gobain a Pisa. Dopo avere incontrato nelle scorse settimane Comune e Provincia sottolineando il mancato rispetto degli impegni assunti dalla multinazionale e dal Sindaco, i lavoratori continuano il presidio davanti ai cancelli della Saint Gobain. La multinazionale aveva promesso la ricollocazione in cambio di una variante urbanistica che gli ha permesso di incamerare grandi introiti. Ora molti di loro si trovano senza lavoro, senza cioè la ricollocazione promessa, e con la cassa integrazione che sta per terminare. Gli operai della Crm hanno denunciato la perdita di posti di lavoro in un video di cui la stampa locale non ha mai dato notizia (video)“Solo in minima parte sono stati assorbiti dalla Saint Gobain, oltre venti di loro sono a casa e con gli ammortizzatori sociali in scadenza, finita la mobilità non avranno più alcuna fonte di reddito con cui pagare le bollette e fare la spesa”, denunciano i Cobas in un volantino.

“Mentre si decantano le lodi di Ikea (ennesima variante urbanistica) – proseguono i Cobas - si dimentica di dire che la multinazionale svedese non ha voluto assumere i disoccupati del territorio pisano, incassata la variante hanno detto agli amministratori locali che il personale lo troveranno alle loro condizioni”.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi