Sabato 25 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento 19:42
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


"In Alitalia il film è sempre lo stesso. Pagano i lavoratori". Parla Usb
Francesco Staccioli è un sindacalista dell’Usb. E' membro dell’esecutivo del Lavoro Privato, ma è anche un dipendente Alitalia e come tesserato Usb, esattamente come gli altri, l’azienda ha pensato bene di metterlo in cassa integrazione. «Ci hanno fatto fuori dalla Rappresentanza peggio della Fiom – dice – ma adesso la sentenza della Consulta ci dà più forza e siamo pronti a dare battaglia anche perché le adesioni al nostro sindacato non sono mai venute meno».

Air France è pronta a mangiarsi in un sol boccone Alitalia. Quanti tagli temete che ci siano?
Non si può fare una valutazione. Certo, se tanto mi dà tanto, in questi anni dall’ultima ristrutturazione l’azienda ha continuato sulla stessa linea. E poi da calcoli fatti il settore ha in pancia diverse migliaia di esuberi, tra volo e servizi a terra.

Cioè, vuoi dire che la famosa cura dei capitani coraggiosi non è servita a nulla?
A parte che molti di loro stanno in carcere. E’ chiaro che stiamo andando con il cappello in mano a chiedere al padrone di concederci ancora un po’ di vita. Non capisco quelli che parlano di nazionalità e cose del genere. In questi anni abbiamo perso le rotte internazionali e degli aerei, i lavoratori oltre agli esuberi ci hanno rimesso il 10% dello stipendio e una bella ristrutturazione contrattuale.

E di cosa si dovrebbe parlare?
Si dovrebbe parlare di un piano industriale. Se Air France viene con soldi e idee per gli investimenti bene, altrimenti bisogna capire cosa vuol fare il governo. Ovvero, se ritiene o no questo settore come strategico.

Non sembra che girino soldi e idee…
L’orizzonte è davvero cupo e oggi c’è una situazione diversa da quella di qualche anno fa quando lo sconvolgimento sociale degli esuberi si affrontò con la cassa integrazione. Con questi numeri sugli esuberi e una situazione non certo florida degli ammortizzatori sociali potrebbe succedere di tutto.

Sul piano delle relazioni sindacali cosa accadrà?
Cgil, Cisl e Uil hanno il monopolio della situazione, che in questi anni si è tradotto in un “non disturbate il manovratore”. Come ora si vede, invece, qualcosa da dire c’era.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi