Mercoledì 27 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento 09:37
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Crisi, anche per Unicredit l'occupazione in Italia continuerà a peggiorare

L’Istat ci dice che l’occupazione continua a calare nelle grandi imprese. Cala l'occupazione nelle grandi: nel novembre 2013 rispetto allo stesso mese dell'anno precedente l'indice grezzo diminuisce dell'1,2% al lordo e dell'1,0% al netto dei dipendenti in Cig. Un dato, quindi, che si riferisce all’”epoca” precedente alla Grande Retorica sulla ripresa. Dati “più freschi”, però, ci dicono che la situazione sta peggiorando. L'occupazione in Italia "non si riprendera' in tempi brevi e il tasso di disoccupazione e' previsto in crescita almeno fino a meta' anno". La stima è di Unicredit, contenuta nell'outlook 2014. I disoccupati sono attesi dal centro studi della banca al 12,8% quest'anno e al 12,6% il prossimo. La crescita del Pil sarà dello 0,7% per l'Italia, con un deficit pubblico che scende nel 2014 sotto la soglia del 3% ma con un rapporto debito-pil in calo solo nel 2015, dopo che avra' bloccato quest'anno il 133,9.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi