Mercoledì 18 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento 23:19
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Cgil Firenze: Eataly vive di interinali, inaccettabile
"Dentro Eataly si lavora prevalentemente con i contratti interinali e per noi e' inaccettabile. Per questo chiediamo a Farinetti l'apertura di un tavolo sindacale. Gli lanciamo questa sfida". Lo dice alla Dire Massimiliano Bianchi, segretario della Filcams Cgil di Firenze, a proposito della situazione dei lavoratori del colosso dell'alimentazione di qualita' ideato da Oscar Farinetti che, a Firenze, ha aperto nel dicembre 2013.

"Eataly- continua Bianchi - e' e resta un'opportunità per la città, cosa che abbiamo sempre sostenuto. Ma non puo' diventare un problema per le condizioni di precarieta' dei lavoratori". Alcuni lavoratori di Eataly hanno scritto una lettera pubblica in cui denunciano "il dimezzamento della forza lavoro", la Cgil come si sta rapportando con l'azienda su questo fronte? "Da tempo chiediamo un confronto sulle questioni che riguardano l'organico. Venti giorni fa abbiamo inviato una lettera ai vertici Eataly in cui abbiamo chiesto l'apertura di un tavolo sui contrattuali in scadenza. Ad oggi non abbiamo avuto risposta".

"Come Cgil - prosegue sempre alla Dire - non abbiamo all'interno di Eataly Firenze neppure un delegato e stiamo incontrando grosse difficolta' sulla costituzione di una rappresentanza sindacale". Un dato che rende confusa la situazione visto che il sindacato, ad oggi, non ha neppure "una quantificazione precisa dell'organico: sappiamo solo che in via Martelli lavorano circa 40 interinali, ma non conosciamo il numero totale dei lavoratori". 
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi