Giovedì 13 Agosto 2020 - Ultimo aggiornamento 09:28
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Ansaldo-Breda, a Palermo operai a rischio. Oggi sit in sotto la Regione Sicilia
Manifestazione, questa mattina, sotto la presidenza della Regione Sicilia, dei 165 lavoratori dell'AnsaldoBreda di Carini indetta da Fiom, Fim e Uilm. A preoccupare sindacati e lavoratori è l'assenza, nel piano industriale della società, di investimenti per il sito di Palermo.

"L'azienda - dicono i segretari di Fiom, Fim e Uilm Palermo – sta disattendendo l'accordo sindacale fatto a gennaio. La prevista graduale assegnazione a Palermo della commessa Trenitalia per 33 carrozze ancora non è stata completata: solo 17 carrozze sono state assegnate e non tutte ancora conferite. La decisione dell'AnsaldoBreda di non saturare la forza lavoro dello stabilimento, unitamente alla mancanza di un piano di investimenti, lascia presagire una progressiva dismissione del sito. Scelta inaccettabile dato che la società ha in portafoglio numerose commesse che possono garantire il pieno impiego dei lavoratori nei vari stabilimenti, rendendo addirittura necessarie nuove assunzioni". I sindacati hanno già chiesto la convocazione di un tavolo al Mise con Finmeccanica e Ansaldobreda e hanno scritto una lettera al presidente della Regione e ai deputati dell'Ars per chiedere a istituzioni "impegni concreti". "La nostra lettera è rimasta senza esito – dicono -. Facciamo questo sit-in per sollecitare le istituzioni". In preparazione del tavolo- aggiungono i segretari di Fiom, Fim e Uilm Francesco Piastra, Ludovico Guercio e Vincenzo Comella- ci attendiamo dal presidente Crocetta una riunione preparatoria presso la presidenza della Regione.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi