Venerdì 18 Gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento 08:30
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Roma Capitale, torna a scaldarsi il fronte del lavoro tra vigili, educatrici e maestre
Dopo un primo momento di smarrimento, i vigili urbani di Roma Capitale sono di nuovo sul piede di guerra. E dopodomani, venerdì 9 gennaio, terranno l'assemblea generale. Ad indirla sono i sindacati Cgil, Cisl e Uil, che, tra le altre cose, riporteranno ai caschi bianchi anche i risultati dell’incontro in programma domani con i vertici dell’assessorato al Personale proprio sul controverso tema del salario accessorio. Usb,invece, non ha aspettato l’incontro, ed oggi, nonostante il divieto da parte del Campidoglio, ha dapprima tentato di tenere un’assemblea aperta e poi ha portato un bel gruppo di lavoratori direttamente nella sala Giulio Cesare, dove si stava tenendo il Consiglio comunale. Alla fine della giornata circa 20 fra educatrici dei nidi e maestre della scuola d’infanzia sono rimaste in presidio permanente in Campidoglio, pronte a pernottare nella Sala del Carroccio.
L’incontro poi concesso dal Vice SindacoNieri, intanto, è stato fissato al prossimo 14 gennaio. Anche se, come sottolinea Usb in una nota “non appare sufficiente a garantire un’adeguata rimodulazione delle regole contrattuali”. Per questo l’USB ha ripetutamente evidenziato “che è fondamentale la presenza dell’Assessore alla Scuola e dello stesso Sindaco, il quale ha inoltre la delega per i vigili urbani”. L’USB, che sostiene la battaglia di tutti i dipendenti capitolini, parteciperà insieme alle lavoratrici di nidi e scuole al tavolo di trattativa sul salario accessorio che si terrà domani, 8 gennaio, dalle ore 10.00 in Campidoglio. Nel corso del tavolo USB ribadirà la necessità di sospensione dell’atto unilaterale.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi