Martedì 25 Febbraio 2020 - Ultimo aggiornamento 12:00
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Lavoro globale, Cgil contro l'arresto del sindacalista sudcoreano
“La Cgil esprime ferma condanna per l'arresto del presidente del sindacato sud-coreano Kctu, Han Sang-gyun, e ne richiede l'immediato rilascio”. E’ quanto afferma Fausto Durante, responsabile area politiche europee e internazionali della Cgil, sottolineando che “il sindacalista coreano aveva trovato rifugio in un tempio buddista dove la polizia ha fatto irruzione dispiegando centinaia di uomini e costringendo il leader sindacale a consegnarsi”.

“Il governo sud coreano e la presidente Park Geun-hye - aggiunge il dirigente della Cgil - stanno violando i più basilari diritti sindacali e democratici nell'esercizio del diritto di sciopero e di libera espressione. L'arresto del presidente del sindacato e la dura repressione della manifestazione dello scorso 14 novembre, alla quale la Cgil ha partecipato, sono solo gli ultimi atti di una serie di violazioni compiute dalla polizia nei confronti di sindacalisti e attivisti della Kctu”.

“La Cgil - conclude Durante - esprime solidarietà al sindacato Kctu e continuerà a sostenere tutte le iniziative di protesta, a partire dallo sciopero generale che sarà proclamato a breve per contrastare la illiberale riforma del mercato del lavoro proposta dal governo coreano”.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi