Martedì 22 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento 23:36
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
#maipiùsenzadomeniche. Racconta la tua storia di lavoratore costretto alla fatica nei centri commerciali nel giorno consacrato all'ozio
E’ domenica, siamo a Roma e la primavera è ancora timida. Mi sono svegliato presto, un buon caffè, una sigaretta e sono pronto: oggi porterò la mia cagnolona Margot a correre sulla spiaggia.

Adoro il mare: perdermi con lo sguardo all’infinito, odorare il profumo dell’acqua salata che ondeggia sinuosa, ascoltare il gorgoglio delle onde. Il mare è senza strade e senza spiegazioni, il mare è quell’infinito senso di libertà. Ma la libertà, ahimè, non è per tutti: oggi a qualcuno è stato imposto di scegliere i “Monti”.

Il popolo dei senza domeniche, gli invisibili lavoratori del commercio, non hanno scelta. Non possono decidere cosa fare. Non possono decidere come trascorrere una giornata che per sua natura è dedicata alla socialità, al riposo, alla riflessione, alla cultura, allo sport. Oltre tre milioni di uomini e donne condannati dal decreto del governo Monti, noto come “salva Italia”, a trascorrere i giorni di festa al lavoro, spesso dentro un centro commerciale.

Storie di festività violate ne ho ascoltate molte, ma troppe restano invisibili; proprio come i lavoratori che le raccontano. Questo Blog, nato un po’ per caso, è divenuto un luogo sicuro dove potermi rifugiare per non essere travolto dalla rabbia per la tanta ingiustizia sociale che il mio lavoro mi sbatte in faccia tutti i giorni.

Oggi mi piacerebbe utilizzare questo spazio per ascoltare la tua storia e renderla un po’ meno invisibile. Ma soprattutto per far emergere un problema che ai più sembra secondario, ma che in realtà rappresenta la degenerazione del modello sociale che ci vogliono imporre attraverso lo sfarzo e le luci dei Centri Commerciali. Un grande inganno in favore dei profitti delle grandi multinazionali del commercio ed un danno per i lavoratori, i consumatori e la società.

Allora dai! raccontami la tua storia (qui). Un tweet, un post, una mail, un hashtag: #maipiùsenzadomeniche. Per gridare in faccia a tutti che i lavoratori del commercio non sono invisibili e hanno ancora dei diritti.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi