Sabato 27 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento 09:44
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Scuola, nasce in Campidoglio il Coordinamento contro la precarietà, a cura delle educatrici e maestre che rischiano il posto di lavoro
Le precarie degli asili nido comunali hanno dato vita al Coordinamento contro la precarietà. “E’ gruppo di lavoratrici supplenti, indipendenti da sindacati e partiti, che vuole contrastare la precarietà esasperante che negli ultimi 20 anni ha costretto migliaia di educatrici ad accettare condizioni di lavoro estreme: supplenze part-time con contratti giornalieri, graduatorie ventennali,
totale assenza di un piano assunzionale.”, afferma Romina Abbruzzetti, precaria del 1997, promotrice del coordinamento.

Le pubbliche amministrazioni non possono sottoscrivere con il lavoratore precario contratti a termine oltre i 36 mesi. La Corte di Giustizia Europea ha condannato l’Italia per aver utilizzato personale precario per troppo tempo, oltre i 36 mesi, ed intima di assumere. Invece le amministrazioni comunali ed anche Roma Capitale stanno preparando un vero e proprio licenziamento di massa. Cinzia Conti supplente dal 2004 sottolinea che le istanze del Coordinamento sono chiare: “Si chiede al Commissario Tronca, al governo Renzi e a tutti i candidati sindaco al Comune di Roma di trovare, nel più breve tempo possibile, soluzioni concrete. La nostra assunzione, vista l’esperienza e la professionalità acquisita è fondamentale per il funzionamento dei nidi comunali. E per ottenere questo sottoscriveremo un patto di alleanza con genitori-cittadini-elettori pronti a difendere i servizi pubblici. A breve diffonderemo le nostre mobilitazioni dando appuntamento a tutta la città.”
#CcPrecarietà
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi