Venerdì 24 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento 21:25
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Al Comune di Bologna assemblee vietate per i sindacati di base: martedì sciopero dei Cobas
I delegati Cobas non possono piu' convocare autonomamente i dipendenti in assemblea? E allora il sindacato di base proclama uno "sciopero breve" per consentire comunque ai lavoratori di Palazzo D'Accursio di riunirsi. La mossa e' in calendario per martedi' prossimo: i Cobas invitano ad incrociare le braccia dalle 14 fino a fine servizio, visto il mancato accordo con l'amministrazione sull'applicazione delle Progressioni economiche orizzontali e per la decisione di non autorizzare piu' le assemblee indette da singole sigle non firmatarie di contratti nazionali.
"Non potendo richiedere un'assemblea", recita la nota del Cobas, "questo sciopero viene indetto per consentire a tutti i lavoratori del Comune di darsi appuntamento" nella sala Cenerini del quartiere Porto-Saragozza, in via Pietralata, dalle 14,30 alle 17,30. Da un lato, i Cobas intendo discutere di "come muoverci per tutelare il diritto dei lavoratori di poter parlare liberamente con i propri rappresentanti sindacali". Dall'altro, c'e' il tema della Progressioni orizzontali: "Saranno negate a piu' di 1.000 colleghi", ricorda il sindacato di base. "A quasi un anno dalla raccolta delle 1.600 firme e a cinque mesi dall'accordo (da noi rifiutato)- si legge nella nota- facciamo chiarezza su quali saranno le ripercussioni e, soprattutto, su quali possibili azioni potremo intraprendere dopo la
pubblicazione dei nomi degli oltre 1.000 colleghi esclusi".
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi